E' ora di staccare la spina

>> giovedì 26 giugno 2008


Il caldo tanto atteso finalmente è arrivato ma ci ha già rotto le palle.
Siamo passati da temperature attorno ai 20° e anche meno agli oltre 30° di questi giorni.
E oltre al caldo si è aggiunta anche un'umidità che mi uccide.
Avevo intenzione di fare ancora qualche gara serale ma dopo la gara di Candiolo ho deciso di staccare un pò la spina, complice questo caldo infernale che non è il massimo x chi corre ed inoltre ho avvertito anche un leggero fastidio all'adduttore sinistro. In passato ho già sofferto di pubalgia alla gamba sinistra e perciò voglio evitare ricadute.
In questi mesi mi sono sempre allenato con regolarità ma per raggiungere i risultati odierni ho forzato anche un pò e allora ho deciso di dare al fisico un pò di respiro per poi riprendere alla grande in settembre.
Non staccherò la spina del tutto ma mi limiterò a correre a giorni alterni senza forzare per 45-60 minuti.
In questi giorni il fastidio all'adduttore sembra passato ma è sempre meglio non abbassare la guardia.
Speriamo inoltre che questo caldo afoso ci lasci un pò di tregua.

11 commenti:

Mathias 26 giugno 2008 20:03  

buon riposo allora guerriero :)

Paolino73 26 giugno 2008 20:37  

Grazie 1k!!
Sarà comunque un riposo attivo!!

UomoCheCorre 27 giugno 2008 13:44  

Personalmente 60 minuti non li faccio nemmeno quando fa freddo... ;-)

SPAGHETTO... 27 giugno 2008 16:09  

SEI IL SOLITO...........MARZIANO

Furio 28 giugno 2008 09:30  

Paolino se ne senti il bisogno fai benissimo; un appunto, per mantenere la condizione accettabile o comunque non perdere molto non basta corricchiare 45'/60'.
La necessità di non fare sedute impegnative ci allontana necessariamente dalla pista, ma è possibile mantenersi ugualmente, tenendo presenti le condizioni climatiche, per cui nella circostanza in cui faccia caldo, diminuendo l'andatura, ma mantenendo una sensazione di fatica simile a quando fa più fresco.
A mio parere un ottima soluzione è ridurre i km del 25/30% e mantenere un programma tipo FONDO LENTO - riposo - FARTLEK (o VARIAZIONI o CORTO VELOCE) - riposo - FONDO LENTO - riposo - MEDIO(o PROGRESSIVO a seconda di quanto fatto nell'altra seduta veloce) in modo da non perdere certe qualità; i ritmi rimangono i soliti o a sensazione più lenti se fa caldo. L'importante è ascoltarsi, come stai già facendo ;)

Paolino73 28 giugno 2008 13:43  

@furio:hai pienamente ragione.Cmq anche se ho deciso di staccare la spina e correre a giorni alterni una seduta veloce almeno una volta alla settimana gliela infilo.Bisogna sempre fare i conti con il clima,se ci sono 33° evito di spremermi inutilmente.

the wizzard 28 giugno 2008 17:45  

menkia compare! ma che staccare la spina, e con queste temperature che bisogna spingere. Perchè come dice Aldo Rock: "uomo, il bello della corsa, è soffrire"...

DUBBAFETTA 3 luglio 2008 14:49  

io sto correndo troppo...........poco

Paolino73 3 luglio 2008 20:15  

@dubbafetta:vabbè l'importante è correre,va bene anche correre.......dietro alle donne!!!

Master Runners 4 luglio 2008 09:28  

Buon riposo Paolino!
Dovresti provare a mettere quei cappellini che hanno i cinesi col ventilatorino!

Micio1970 5 luglio 2008 13:56  

beh ... se questo è riposo ti fa molto onore! A parte gli scherzi il commento di Furio mi sembra molto intelligente!

  © Blogger templates Shiny by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP