Aggiornamenti sul mio infortunio

>> mercoledì 28 gennaio 2009

Dopo aver terminato le terapie agli inizi di dicembre avvertivo ancora un leggero dolore alla pianta del piede che speravo sarebbe sparita nel giro di qualche settimana con dell'ulteriore riposo.
Purtroppo tutto questo non si è avverato e perciò agli inizi di gennaio ho effettuato un'ulteriore visita dal fisiatra.
A questa visita ho portato delle radiografie dei piedi in carico che non hanno evidenziato nulla ma visto e considerato che le prime terapie non hanno dato l'esito sperato,visto che ormai sono mesi che mi porto dietro quest'infortunio e visto anche che passo mole ore della giornata in piedi,questa volta la fisiatra mi ha prescritto un ciclo da tre sedute di onde d'urto.
Questo pomeriggio ho effettuato la prima seduta.
Il medico che ha eseguito la seduta mi ha fatto sdraiare sul lettino a pancia in giù,dopodichè ha utilizzanto uno strumento che mi passava sulla pianta del piede.
Questa seduta non dura molto,penso una decina di minuti o anche meno ma devo dire che è abbastanza dolorosa.
Ora mi aspettano altre due sedute,una a metà febbraio e l'altra prevista x la fine del mese e spero così di risolvere definitivamente questo problema così da poter riprendere finalmente a correre.

18 commenti:

Furio 28 gennaio 2009 23:25  

Paolino ti faccio un grosso in bocca al lupo; speiamo sia la volta giusta!

GIAN CARLO 29 gennaio 2009 07:58  

Dai che c'è luce in fondo al tunnel

franchino 29 gennaio 2009 08:46  

Ciao Paolino, mannaggia è proprio bastarda sta fascite!
Ti faccio un grosso in bocca al lupo, cerca di rimetterti dai, che adesso inizia la bella stagione per correre!

Ciao!

Gianluca Rigon 29 gennaio 2009 16:01  

Come diceva il titolo di un tuo post: Maledetta fascite plantare. Pensa che anch'io credevo fosse tutto a posto, ho corso a Firenze senza problemi (di fascite) e adesso ecco che rispunta. Che ti devo dire ? Ancora un grosso in bocca al lupo !

Michele 29 gennaio 2009 21:36  

ahi ahi, mia moglie Annie ha sofferto di questo infortunio e le onde d'urto non sono servite a niente. Ha risolto con l'osteopata, ti faccio i miei migliori auguri.

uscuru 29 gennaio 2009 21:59  

ma non e' una fascite vero?
hai la spina calcaniale infiammata, se fai le onde d'urto.

Paolino73 30 gennaio 2009 11:16  

@uscuru:no nn è una spina calcaneare,è proprio fascite.Le onde d'urto sono molto efficaci anche nelle infiammazioni tendinee.

@michele:la mia fascite è abbastanza leggera,spero che queste sedute bastino.Incrociamo le dita.

Mathias 31 gennaio 2009 12:55  

mi unisco all'in bocca al lupo. Ancora non mi è capitato nulla di tutto quello che leggo, ma i vostri infortuni mi terrorizzano e mi spingono a far tutti gli esercizi di prevenzione possibili e immaginabili..a volte non so neanche io che prevengo

Anonimo 31 gennaio 2009 13:48  

.........oheee Paulaner.....dai che poi insieme all'altro Paolo si prepara una mezza assieme per luglio-agoato con gita annessa come l'anno di Briancon...o magari il giro del lago..........dai dai dai..spago

ma perchè nella verifica parola, cioè il codice da mettere per inserire il coomento avevo la parola SCROTO??ahahaha....ma pensa te

Danirunner 31 gennaio 2009 15:32  

E' una situazione spiacevole, ne so qualcosa! ti auguro di guarire al meglio e riprendere a correre il prima possibile!

Lucky73 31 gennaio 2009 22:40  

Fischia che calvario e le onde d'urto fan male....ti auguro di guarire presto.

La mia fascite invece va decisamente meglio (incrociamo le dita), il fastidio rimane, ma i massaggi che faccio tutti i giorni me la "tengono lì" ....ho fatto 3 sedute di tecar a dicembre e penso di farne altre 3 a breve.....

Spero un giorno di correre senza il fastidio che cmq in gara passa sempre (sarà l'adrenalina).

Auguroni!

Emi 1 febbraio 2009 18:59  

spero tanto che la nuova cura con le onde d'urto porti risultati positivi, anche un mio collega sta utilizzando lo stesso tipo di trattamento per un problema alla spalla.
e poi si prova tutto no, qualcosa funzionerà?:)
a presto caro Paolo...buona settimana dalla magica Emi

ღღ Š î $↕ Ŧ ۞ ღღ 3 febbraio 2009 17:24  

Ti auguro una pronta guarigione e che queste terapie ti diano l'effetto sperato.
Un saluto a presto Sisifo

Andrea 9 febbraio 2009 23:18  

Mi spiace davvero del prolungamento del tuo infortunio. Porta ancora pazienza e, quando sarai abbastanza radioattivo a forza di terapie con raggi gamma, tornerai alla carica alla grande! Ciao!

Lucky73 16 febbraio 2009 16:04  

Ciao io forse ho trovato la soluzione. Ricordi che anche io sono colpito dalla fascite da agosto? Fortunatamente per non è più fastidio che dolore.
Non ho mai smesso di correre, riesco a tenerla sotto controllo con massaggi, creme all'arnica e altre autocure che faccio tutte le sere.

Però a fabbraio alla sesta campestre il piede si è ribellato e sono tornato a fare una visita da un nuovo fisioterapista consigliato da un amico podista.

Bene la cura stavolta sembra funzionare alla grande. Sempre Tecar, ma incentrata nel punto di dolore che finalmente è stato trovato.

Si trova nei pressi del Cuboide. Soprattutto mi ha detto che avendo i piedi un pò piatti è normale, ma basta tenerlo sotto controllo ed eventualmente più avanti utilizzare dei plantari consigliati da un podologo.

Dopo 2 sedute sto già molto meglio, il programma è 4!!

Ti farò sapere alla fine del trattamento. Oltretutto mi costa poco e sembra davvero efficace.

Ciao e auguri!

Emi 1 marzo 2009 18:49  

buona settimana caro Paolo, spero che stai meglio
...a presto da Emi

Dual 2 marzo 2009 08:41  

Buon inizio settimana..Un sorriso..Dual!

Emi 14 marzo 2009 16:45  

hai ripreso a correre?spero che stai meglio...buon weekend da emi

  © Blogger templates Shiny by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP